Repayment is finally you budget this cash advance cash advance means of cash available?

Sponsorizzato da:

Servizi a pagamento

Forum

Consulenze

 

Parlaci del tuo problema… con noi puoi trovare la soluzione!

Per accedere al blog di Consulenza Edile,     basta registrarsi compilando

il modulo che si trova qui in basso, potrai così esporre il tuo quesito per

ricevere in breve tempo gratuitamente una risposta al tuo problema!

 

Scrivi la Tua Domanda

L’indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Domanda

Anteprima

Consulenze, 5.5 out of 10 based on 2 ratings

123 risposte a Consulenze

  • marco scrive:

    devo ristrutturare il bagno, che confina lato doccia con una camera da letto, come posso impermeabilizzare la parete per evitare trasudi nella camera ?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • admin scrive:

      Caro Marco,
      dopo realizzati gli impianti , gli operai chiuderanno le tracce e
      regolarizzeranno le pareti per squadro e piombo con malte premiscelate
      tipo fassa bortolo kc1 . A questo punto dovrai far stendere due mani di
      MAPELASTIC della MAPEI in corrispondenza delle pareti che confinano con
      la camera .Naturalmente circa cm 15 oltre il lato/i del piatto doccia e
      per un altezza di cm 190 dal piano interno del piatto doccia. Ricordati
      che se hai una cassetta geberit che confina con pareti intoncate devi
      adottare lo stesso procedimento.Leggi la scheda tecnica del mapelastic
      per dosaggi ed altre specifiche. Il mapelstic viene utilizzato insieme ad
      una rete in fibra speciale anti alcalina, ma per esperienza nei bagni non
      è proprio necessario data la limitata entità dll’intervento.
      Per qualsiasi chiarimento ulteriore rimango a disposizione

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  • bianca scrive:

    sono in procinto di rifare l’impianto elettrico e tv nel mio appartamentino, nel soggiorno vorrei mettere il televisore a parete ma non voglio vedere i cavi volanti ma nenche le canale in plastica che pubblicizzano, anche se sono d’arredo

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Massimo scrive:

      Gent.ma Bianca , per la tua richiesta ho la soluzione più semplice ed economica. Si tratta di un passaggio all’interno della parete, anche se fosse la minima di cm 8 (foratinoad un occhio ed intonaco) con due asole, una dietro il televisore ed un altra a terra dove ci sono le prese, le due asole sono collegate da un cavedio (traccia) coperto con pannello in cartongesso.Praticamente i cavi passano da dietro la televisione ed escono a terra in corrispondnza delle prese.Il cartongesso stuccato, rasato e pitturato insieme alle pareti dell’ambiente (se rifai l’impianto elettrico stai ristrutturando casa) Naturalmente in corrispondenza delle prese ci sarà o una mensola porta apparati vari o un arredo basso che nasconda le prese. Ti ALLEGO VIA MAIL disegni esecutivi e foto di quanto ho cercato di descriverti , ma è tutto molto semplice e collaudato con soddisfazione da clienti e professionisti .

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  • alfonso scrive:

    Ho dovuto realizzare uno scalino all’interno del bagno, per motivi di smaltimento, ma lo spigolo lungo tutto il gradino, realizzato in maioliche di gres porcellanato,già oggi è parzialmente sbeccato.Mi avevano detto di mettere una soglia in marmo ma non mi piaceva perchè stonava con il resto dei maiolicati. Che posso fare ?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Massimo scrive:

      Sig. Alfonso, il problema è risolvibile come da foto che le allego e di seguito spiego. Purtroppo dovrà far intervenire un operaio che dovrà rimuovere le mattonelle tutte sia quelle sbeccate che sane in corrispondenza dell’alzata e della pedata ed inserire un PROFILO JOLLI in acciaio cromo o satinato, come quelli che si usano sugli spigoli dei maiolicati. Dovrà scegliere quello di spessore uguale alle mattonelle , circa 1 cm, è molto elengante, funzionale e di inesistente impatto rispetto al resto del bagno.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • alessandra scrive:

    Buonasera, nelle foto ho visto una libreria con ripiani in pietra, vorrei maggiori chiarimenti ed indicazioni utili per la sua realizzazione.
    grazie attendo risposta

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Massimo scrive:

      Gent.ma Alessandra , la foto è di una libreria con setti verticali in blocchetti di cemento allegerito cavi da cm 5,5 grezzi, stuccati e rasati in opera, ripiani in pietra peperino grigio da cm 2 incassati nella muratura perimetrale (i ripiani in pietra prima della posa vanno rivestiti di cartone e pvc , onde evitare che la rasatura dei setti sporchi la pietra, dopo finito il lavoro vengono sballati). La parte terminale arretrata rispetto ai setti è in cartongesso con incassati faretti e lampadine 220 w. I setti possono essere realizzati anche in carton gesso ma in questo caso è consigliabile fare dei ripiani sempre in cartongesso. Se mi manda la planimetria del sogggiorno ed eventuali arredi da inserire, Le invio una soluzione.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  • Laura scrive:

    Le pongo un problema molto serio, ma Le dico subito che ho bisogno della risposta entro stasera per valutarla Lunedi con l’idraulico nell’abitazione che sto ristrutturando.
    Ho una cucina molto grande con attiguo wc, l’edificio è degli anni 40 e la colonna di scarico è unica ; nella nuova disposizione il lavello della cucina si troverà lontano dalla colonna posta nel wc, circa mt. 4,5. L’idraulico ha visto che c’è sufficiente pendenza e metterà un tubo di cm 50. Non vorrei problemi di smaltimento futuri.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Massimo scrive:

      Gent.ma Laura la preghiamo di inviarci la planimetria in scala ,relativamente agli interventi che sta effettuando. Può andare in CONTATTI e inviarla anche via fax, meglio via mail.
      Entro domani , sabato, avrà quanto richiesto siamo operativi 7 gg su 7 .

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Massimo scrive:

      Gent.ma Laura La ringrazio per l’invio della planimetria in scala.
      Ho studiato il problema e la disposizione dei mobili della cucina.
      Vedendo che in corrispondenza della parete del wc c’è un piano di lavoro continuo, può dire all’idraulico che va bene la tubazione da mm 50 e che dovrà posizionare sotto il mobile della cucina in corrispondenza della parete del wc una scatola sifonata che sarà facilmente ispezionabile , creando sul piano di fondo del mobile un foro con tappo apribile, dopo aver rimosso i cassetti o i ripiani esistenti. La scatola sifonata Le consentirà in casi eccezionali la possibilità di poter eliminare ostruzioni accidentali, operando da essa in due sensi verso il collettore generale del wc e verso lo scarico da 50 del lavello stesso. Questa soluzione è stata già realizzata sempre sotto ns. consiglio e quando necessario agevolmente sfruttata dai manutentori futuri.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 3.8/5 (4 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  • daniele scrive:

    Salve, sono in procinto di rilamare il parquet di tutta casa , abitandoci sic ! , ma non vorrei rimettere il classico battiscopa basso da cm 7-8 in legno. Dimenticavo, il parquet è rovere.
    Cordiali saluti

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Massimo scrive:

      Sig. Daniele , nel suo caso parquet rovere va benissimo uno zoccolo da cm 15 in mdf laccato bianco, dipende dal colore delle pareti o parati esistenti (le invio diverse soluzioni grafiche dal più moderno al classico in base ai suoi arredi) Naturalmente va realizzato da un Falegname.

      consulente edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  • Giacomo scrive:

    Sono in procinto di iniziare dei lavori di ristrutturazione nel mio
    appartamento. Ho incaricato un mio conoscente iraulico che si
    porterà due operai di sua conoscenza che pagherò a giornata, per la parte muraria del bagno e della cucina nonchè per lo spostamento di un
    tramezzo necessario al progetto che mi prefiggo di realizzare.
    La parte elettrica sarà parziale e la realizzerò io stesso. Volevo chiederVi se potevate visionare il progettino e darmi qualche consiglio
    anche di disposizione mobili, tipo mattonelle ed eventualmente dirigere saltuariamente i lavori.
    Grazie

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Sig. Giacomo , la ringrazio per averci interpellato , per il
      progetto in suo possesso lo può inviare via mail o fax
      (vada in CONTATTI) in allegato mi mandi anche una
      descrizione degli arredi e le foto possibilmente, ed
      insieme magari telefonicamente, cercheremo di
      darLe i consigli necessari dopo una specie di
      intervista sui suoi gusti ed aspettative. Tutto quanto
      riportato sopra è GRATUITO. Se vuole
      essere assistito durante i lavori da un ns. tecnico
      esperto Le inviamo il dettaglio del costo del
      servizio a pagamento (come evidenziato in SERVIZI)
      Appena è pronto ci sentiamo

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  • Giacomo scrive:

    Ho inviato quanto richiestomi, mi potete chiamare in orario di ufficio
    per l’intervista. Per quanto riguarda il servizio a pagamento di assistenza maestranze Vi confermo l’incarico e Vi ringrazio in quanto
    l’importo è in linea con il servizio alla COLLETTIVITA’ che state
    effettuando.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  • MARCO scrive:

    Ho letto nelle NEWS del sistema per incassare le tubazioni della lavatrice, vorrei una foto.
    Grazie

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Ti ringrazio per averci interpellato, ti invio subito la foto necessaria e mi scuso in quanto tale foto doveva già essere nella Gallery.
      Rimaniamo a disposizione per qualsiasi chiarimento avessi
      bisogno anche telefonico.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • ginevra scrive:

    Per quanto riguarda la TV a parete, ho letto il sistema consigliato,
    ma nel mio caso non ci sarà nè mensola o arredo in quanto
    c’è solo la TV e non vorrei vedere prese.
    Come facciamo ?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Gent.ma Ginevra, nel tuo caso devi vedere le foto in Gallery o
      nelle foto continue in Home, c’è il tuo caso TV appesa con prese dietro la TV ed un asola per passaggio cavi. Il procedimento è uguale a quello con cui ho risposto alla Bianca, se hai necessità possiamo
      fare una VISITA BREVE per spiegazione all’operaio; nel qual caso devi metterti in contatto con noi .

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • walter scrive:

    Buonasera, ho intenzione di realizzare un soppalco nella stanza da
    letto, ho i soffitti alti circa cm 430 , parziale per collocarci solamente
    il letto matrimoniale ed i comodini. Vorrei realizzarlo con meno opere
    murarie possibili e di poco peso per le strutture.
    Allego disegno stanza in scala e misure.
    Grazie per l’attenzione

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Sig. Walter , Le segnalo che per realizzare un soppalco a doppia altezza come da sua richiesta è necessario presentare una D.I.A. presso il suo municipio.
      Può utilizzare dei profilati in acciaio HEA 120 come da schema 1 allegato.
      Verifichi prima lo spessori dei muri portanti e la loro consistenza statica.
      Per l’appoggio delle travi sui muri esegua lo schema 2 allegato.
      E’ bene che le travi secondarie siano controventate tra loro come da schema 3.
      Sopra le travi posizioni tavolati di abete gialli carpenteria per edilizia, collegati tra loro con piastre in ferro multiforo tramite viti a legno (poste al di sotto per non fare spessore).
      Finitura superiore con parquet laminato flottante.
      Finitura inferiore in cartongesso.
      Nel caso sia impossibile movimentare le travi, può saldarle in opera, seguendo rigorosamente lo schema 4 allegato.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 1.0/5 (1 vote cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  • LUCIA scrive:

    Salve, dovendo riarredare la stanza da letto, di cui allego le foto di
    quanto già acquistato ma non ritirato, ho deciso di ristrutturare completamente la camera ; pavimento in parquet, pareti ed impianto elettrico. Vorrei in base all’arredo scelto dei consigli sul tipo di parquet e colori pareti.
    Grazie

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Gent.ma Lucia, dalle foto vedo che il colore dominante dell’arredamento è il bianco, con inserti colore rosso per il letto di stoffa , la mensola etc.
      Pertanto ti consiglio quanto segue :
      – pavimentazione in parquet WENGE’ di colore marrone scuro quasi nero ;
      – zoccolo h cm 12/15 in MDF (medium-density fibreboard) laccato bianco matt , profilo come da disegno allegato ;
      – pareti bianche , come indicato in schema , parete fronte letto e soffitto grigio perla.
      – infisso finestra verniciato a smalto matt bianco
      – nuova porta laccata bianca matt
      – maniglie, complementi di arredo acciaio satinato.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
      • LUCIA scrive:

        Grazie , se possibile può indicarmi qualcuno che può realizzarmi quanto descritto ed una sua eventuale assistenza, se necessario ?
        Appena terminato Vi invierò una foto da inserire nel sito,o
        se dirigerete voi l’intervento fatela VOI la foto !!

        VA:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
        VA:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 0 votes)
  • serena scrive:

    Buongiorno, sto ripulendo l’appartamento , volevo sapere per proteggere gli spigoli delle pareti, l’operaio che sta pitturando le pareti mi ha detto di mettere dei paraspigoli in legno anche tinto o murare dei paraspigoli. Non vorrei fare opere murarie costose e paraspigoli a vista non mi piacciono. Che cosa posso fare ?
    Grazie

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Gent.ma Serena , dato per scontato di evitare paraspigoli in legno o in resina esterni , vanno bene forse per un ufficio ; quelli da murare comportano lavorazioni da cantiere (VANNO MURATI SULLA PARETE E RIVESTITI DA MALTA O VIC/GESSO) spesso operai non di cantiere non sanno posizionarli bene a piombo e li rivestono con troppo materiale lasciando la parte rotonda che va solo tinteggiata coperta da malta ed è praticamente inutile averli messi. La soluzione più semplice ed economica è l’utilizzo dei PARASPIGOLI angolari ZINCATI in uso per il cartongesso.
      Si posizionano con impasto pronto ZL25 della Fassa-Bortolo direttamente sull’intonaco esistente, mettendoli a piombo con la livella, si rasa con americana metallica lateralmente per circa cm 15/20 per lato spigolo, finitura con stucco fino da pittore in pasta pronto.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • alessandra scrive:

    Cortesemente, Le chiedo chiarimenti sulle foto in galleria circa il tipo di parquet e lavorazione, vedo delle righe tra le tavole.
    Grazie e buon lavoro

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Gent.ma Alessandra, il parquet è un TEAK con tavolati massello e
      lavorazione lungo la maschiettatura per realizzare un canalino da mm 8 . Le righe (fughe) sono realizzate con gomma nautica della SIKA – 290 DC . Il tutto per ottenere una pavimentazione come il ponte di una barca. In alternativa alla gomma nautica si può inserire un listellino di parquet WENGE’ che è praticamente nero.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • mauro scrive:

    Ho letto con interesse le NEWS circa le pareti , ma il mio problema è che sia la finitura superficiale che gli intonaci delle pareti sono proprio fatiscenti e rovinati, in quanto l’abitazione è molto vecchia e disabitata da tempo. Il problema è che rifare gli intonaci è decisamente necessario ma comporta una spesa notevole nonchè tempi di stagionatura prima di poter pitturare etc. Che possiamo fare ?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Grazie per averci consultato. Per risolvere il suo problema bisogna utilizzare il sistema diffuso negli USA ed in Inghilterra, realizzare una controparete in cartongesso. Può utilizzare una struttura con minimo ingombro per non ridurre le superfici calpestabili, ossia da mm 15 che compreso il pannello le riduce soltanto di circa cm 3 per parete l’ambiente. Se una delle cause del forte degrado degli intonaci fosse l’umidità può utilizzare dei pannelli verdi Hydro, con una spesa leggermente superiore. Non si preoccupi per il problema di inserimento di tasselli/stos ecc. è sufficiente che esegua un dettagliato rilievo fotografico dei montanti. All’estero dove è prassi utilizzare il cartongesso, appendono di tutto , quadri, pensili cucina , TV ecc. Con questo sistema avrà risolto velocemente ed economicamente il problema degli intonaci degradati.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • IMMOBILIARE scrive:

    Buonasera, ho visto la foto in GALLERY di un parquet con perimetro e battiscopa in altro materiale.
    Vorremmo sapere che materiale è, le dimensioni ed un indicazione per la posa nel ns. ufficio.
    Grazie attendiamo risposta

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buonasera, il parquet è un doussiè da mm 14 rigatino 1^ scelta, fanno da cornice una fascia perimetrale a terra a quota del parquet di larghezza cm 25 e sp. mm17 , con relativo zoccolo alto cm 15 e sp. mm20 semincassato nella muratura e bisellatura da mm10 .
      Il materiale è un “travertino falda” scelto , stuccato e lucidato in stabilimento.
      L’intervento è particolare e necessita di mano d’opera specializzata con attrezzature idonee.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • roberto scrive:

    Volevo delle informazioni su un trattamento , ho visto una foto su una rivista, foglia d’oro.
    grazie

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Grazie per il contatto, a breve avremo la foto di una campionatura e sarà posta in GALLERY o NEWS in quanto tratteremo l’argomento e la procedura con un addetto ai lavori “artista” che ci darà tutte le informazioni necessarie. Già ci eravamo sentiti via mail ma il periodo estivo ha rimandato a settembre l’argomento.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • Rita scrive:

    Grazie delle informazioni ricevute in risposta alla mia mail.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 1.0/5 (1 vote cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  • simone scrive:

    Buonasera, debbo realizzare un apertura in muro portante per collegare salone e stanza da pranzo, in un edificio in muratura.
    Vorrei delle indicazioni tecniche sulla fattibilità e procedure in materia di edilizia, nel comune di Roma.
    Grazie

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno Simone, dal punto di vista urbanistico bisogna presentare una DIA presso il municipio competente, indicando la nuova disposizione di progetto dell’immobile.
      Per la fattibilità bisogna verificare la consistenza statica del muro in oggetto , la luce dell’apertura e lo spessore del muro per poter calcolare i profilati da inserire ed eventuali altri interventi necessari a garantire l’intervento nel rispetto della statica dell’immobile e dell’intero edificio. Tutto quanto è molto lineare e semplice se ti affidi ad un tecnico (devi presentare una DIA , quindi avrai in casa un tecnico) ti consiglio di non far prendere iniziative ad operai ed a mastri, ad ognuno la sua professionalità.
      Se vuoi puoi contattarci per la DIA ed un sopralluogo.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • simone scrive:

    Grazie delle notizie comunicatemi, se mi potete mandare un offerta dettagliata sia per le opere che per la pratica comunale.
    Saluti

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  • Sandro Germano scrive:

    Salve, vorrei sapere, quando è necessaria l’autorizzazione edilizia? Grazie

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buonasera, l’ Autorizzazione Edilizia serve per alcuni interventi diversi da quelli soggetti a Concessione, D.I.A. o Scia o in alcuni casi per interventi che a prima domanda sono assimilabili.
      Pertanto è doveroso sapere quale intervento intende realizzare, può mandarci una mail riservata ed illustrarci il problema.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • lucia scrive:

    vorrei sapere cosa sia l’elemento nero e fucsia nella foto 016.
    ringrazio e saluto

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Il nero è il colore a smalto satinato di uno spigolo murario di progetto della stanza attigua, l’elemento fucsia è un termosifone d’arredo.
      Le invio per mail l’indirizzo del negozio, grazie per essere intervenuta.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • gianluca scrive:

    Buonasera, Le pongo una richiesta :
    -devo realizzare un bagno nella stanza padronale, ma il bagno più vicino e relativa colonna di scarico dista circa mt 5 in quanto c’è da attraversare una stanza.
    L’idraulico mi ha detto che per motivi di pendenza devo rialzare tutto l’ambiente.
    Questa soluzione non la vorrei adottare, che cosa mi consigliate ?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buonasera a Lei e grazie per avere affrontato questo argomento ,è un problema che si presenta sempre più frequentemente e dato che può essere di interesse generale, Le sarà data una soluzione in un redazionale nella pagina NEWS.
      Per precisione ci deve inviare un disegno quotato degli ambienti in oggetto, via fax o mail.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • Mario scrive:

    Buongiorno,
    il mio é un problema di cedimento strutturale manifestatosi da qualche anno, prima con delle sottili crepe, ed ora con delle fessure (spessore 1 cm circa, lunghe qualche metro) lungo alcuni muri portanti. Dette fessure risultano visibili da ambo i lati (interno ed esterno) dei medesimi muri . Immagino che per una stima circa la gravità del problema occorra almeno qualche documento fotografico, che se richiesto non esiterò ad inviare naturalmente. Preciso che l’abitazione é così articolata: Scantinato con muri perimetrali in calcestruzzo di cm. 40 di spessore, piano terra e Mansarda, con solaio inclinato. Preciso che la filatura interessa un tratto di muro che poggia su fondamenta indipendenti (cm. 50 largh. x cm. 50 prof.) adiacenti i muri perimetrali dello scantinato. Nell’attesa ringrazio per la cortese attenzione che vorrete dedicare al mio problema e porgo distinti saluti

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buonasera Sig. Mario, grazie del contatto, come da Lei evidenziato è molto importante avere le foto d’insieme ed in dettaglio dell’edificio al fine di entrare più direttamente sul problema del consolidamento.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
      • Consulenza Edile
        Consulenza Edile scrive:

        Buongiorno Sig. Mario, Le ho inviato la relazione via mail.
        Grazie per il contatto , a risentirci.

        consulenza edile

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 0 votes)
  • anna scrive:

    Buongiorno, ho un problema al bagno in quanto l’inquilino sottostante lamenta infiltrazioni.Ho fatto intervenire un idraulico che al momento ha risolto il problema, ma ha detto che l’impianto è da rifare al più presto. Il problema oltre la spesa ed i tempi per rifare completamente un bagno è che è stato fatto neanche 10 anni fa e la mattonelle mi piacciono pure.
    grazie dell’attenzione

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno e buona festa a Lei .
      Una soluzione poco invasiva e realizzabile in tempi brevi ci sarebbe. Ci faccia sapere che disponibilità ha delle mattonelle attuali in essere sia pavimento che rivestimento e se possibile ci dovrebbe inviare alcune foto del bagno.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Grazie delle informazioni e foto che ci ha inviato, Sig.ra Anna. Dato che le mattonelle del pavimento non sono sufficienti per un intervento ma quelle del rivestimento si, di seguito Le proponiamo quanto segue:
      -smontaggio sanitari e rubinetterie da recuperare;
      -rimozione completa del pavimento e del massetto per poter rifare l’impianto, dato che il pavimento è un formato ed un colore facilmente reperibile,potrà avere la stessa composizione originale ;
      -rimozione controllata e parziale dei rivestimenti facendo attenzione a romperne il meno possibile, recupero e pulizia delle stesse, integrazione con quelle disponibili di scorta che sono sufficienti. Il recupero è da fare per l’ altezza necessaria a realizzare gli impianti verticali del vaso e del bidet, per il lavabo e per il gruppo vasca;
      Dopo tutto quanto necessario a rifare gli impianti, tracce etc, impianti, massetto, preparazione pareti oggetto d’intervento etc.avrà nuovamente il suo bagno originale con tempi e costi ridotti valuati in un 40% in meno.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • Anna scrive:

    La ringrazio per la proposta, potete effettuare un preventivo dettagliato per eseguire i lavori da Voi proposti ?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno e grazie della fiducia, ci contatti anche da domani Lunedi e concorderemo data ed orario per un sopralluogo ed effettuare il preventivo lavori.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 4.0/5 (1 vote cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • Fabio Greco scrive:

    Buongiorno,

    dovrei quantificare le spese per una ristrutturazione…
    quali sono gli strumenti essenziali per definire il costo dell’opera in programma e la natura della spesa?

    Grazie

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buonasera , grazie per il contatto, di seguito come impostare l’intervento di ristrutturazione:
      – avere una planimetria con le misure esatte per essere certi che variazioni di tramezzi e ricollocazione di servizi siano realizzabili;
      – redarre un elenco dettagliato delle opere da realizzarsi e dei materiali che si ha intenzione di utilizzare;
      – decidere se si vuole essere assistiti da un tecnico durante i lavori per progettazione, arredi e controllo lavori, che può , anche in base al budget prefissato dal cliente determinare le lavorazioni ed opere essenziali;
      – ogni tipo d’intervento è soggetto ad una disciplina urbanistica :
      .manutenzione ordinaria
      .D.I.A.
      .S.C.I.A.
      che comportano spese diverse per costo pratica ed assistenza tecnico;
      – stabilire come effettuare l’intervento di ristrutturazione : con unica ditta referente o gestione artigiani diversi in proprio con assistenza tecnico.
      Rimaniamo a completa disposizione per colloqui ed incontri.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • Giorgio scrive:

    Salve, a chi mi potrei rivolgere per tutelarmi da una fornitura difettata di coppotegola (omissis) che non mi viene riconosciuta tale dalla ditta produttrice stessa.
    Il prodotto presenta evidenti difetti estetici che ho documentato alla (omissis) tramite foto, ma gli stessi mi hanno liquidato dicendo che il difetto rientra nella norma.
    Grazie, Giorgio

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno e grazie del contatto,
      ci inoltri la documentazione sia fotografica che scritta , valuteremo il problema e contatteremo direttamente la fabbrica. Infine Le daremo le indicazioni necessarie.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  • Grazie mille! Ottimo materiale!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  • I have been browsing online over five hours today, yet I rarely detected some attention-grabbing blog post like this.It truly is wonderful benefit to me. I think, if all site owners and blog owners produce excellent written content like you did, the web is going to be a lot more useful than ever before.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 4.0/5 (1 vote cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Thank you sincerely, the site consulenzaedile.com born as a free service to the community by providing the ns. thirty years of experience and our passion for the renovation and interior design. In these times of global crisis, we try to make our contribution.
      Of course we receive support from sponsors and there are paid services on request.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • giuseppe scrive:

    Buonasera, vorrei delle indicazioni sulle prese di corrente da incassare a filo pavimento ed eventuali proplematiche per la loro posa dal punto di vista murario.
    Grazie sono un artigiano edile

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno Sig. Giuseppe,
      questo tipo di soluzione è molto indicata per gli uffici,per esempio sotto il tavolo riunioni per consentire l’utilizzo dei portatili ai vari convenuti, dalla scatola escono solo i cavi degli apparati collegati. Anche in ambito residenziale laddove è necessario avere delle prese a scomparsa vicino ai divani posti al centro del salone. Per l’ingombro e l’altezza delle scatole deve rivolgersi al suo fornitore elettrico di fiducia ve ne sono diversi tipi. Comunque per averle utilizzate, Le diciamo che è necessario uno spessore finito di circa mm 100 e ciò non è sempre possibile.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  • Anna e Roberta scrive:

    Buongiorno, siamo le proprietarie dei due attici di un edificio all’interno di un comprensorio di villini, vorremmo staccarci dall’impianto di riscaldamento centralizzato condominiale. Quali oneri rimangono a ns. carico e le procedure di distacco.
    Grazie

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno a Voi, stiamo preparando una relazione in merito, che probabilmente pubblicheremo in BACHECA in quanto può essere di interesse generale.
      Grazie del contatto e a presto.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • Giovanna scrive:

    Ciao! sto ristrutturando casa e vorrei applicare la foglia d’oro su una parete. Le mie domande sono queste:
    è possibile/corretto applicarla su una parete verniciata con lavabile (acrilico) o necessita di una base speciale?
    tutto ciò che mi serve una volta creata la base in lavabile è missione, foglia d’oro e gomma lacca (o vernice di resina naturale)? Vi ringrazio in anticipo.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 4.0/5 (1 vote cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Grazie per il contatto,
      la parete se è verniciata a lavabile la devi carteggiare con carta fina 220, la missione è un composto all’acqua o alcol che devi acquistare, dopo la posa della foglia d’oro puoi dare una mano di cera protettiva.
      Alfredo Celaia – decoratore
      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  • jgor scrive:

    Buona sera , nel ringraziarvi anticipatamente per il servizio ottimo che offrite , vi vorrei porre una domanda, navigando su internet ho trovato una proposta “SOLEMIO” da parte della Sorgenia, riguardante la fornitura gratuita di un impianto fotovoltaico in comodato d uso per 20 anni. Vorrei sapere se voi avete già avuto a che fare con questo tipo di proposta e se si come funziona nello specifico e se è conveniente o se è il solito specchietto per le allodole.Io ho una terrazza di 100.mq e se è realmente conveniente la cosa mi potrebbe interessare . Grazie

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Grazie per l’apprezzamento del ns. servizio.
      Considerando il costo medio di circa € 10.000 per l’installazione di un impianto da 3 KW con superficie occupata dai pannelli di circa mq 20, la soluzione propostaLe ci sembra un ottimo “investimento” fatto salvo verificare alcune condizioni :
      – che tipi di POTENZA KW pretendono di installare visto che Lei ha comunque una superficie utile di mq 100 ;
      – se Lei è disponibile a dargli l’intera superficie della terrazza ;
      – farsi sottoporre preventivamente il contratto ed eventuali allegati , da far leggere ad un suo Legale di fiducia.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • PAOLO scrive:

    DISCORDANZE INQUILINO PIANO SUPERIORE, X INFILTRAZIONI D’ACQUA

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buonasera, mi dovrebbe , magari anche via mail, dare delle indicazioni maggiori tipo se è salito a verificare eventuali perdite a vista dei servizi, altrimenti contattare l’amministratore del condominio via telefonica o fax o meglio lettera A.R. per verificare se sono perdite di impianti o scarichi condominiali. Si scriva da quando sono iniziate le perdite, esegua delle foto, delimiti con una matita grossa l’attuale macchia per evidenziarne l’aumento nel tempo e fare succesive foto. Se non riceve soddisfazioni , scriva ufficialmente all’Amministratore del condominio e all’inquilino sopra di lei. Se la situazione persiste, contatti un legale per fare istanza presso un organismo di conciliazione, è economico e veloce.
      Ci faccia sapere

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • zanzarelli marisa scrive:

    ho un muro di cinta di contenimento terreno alto m.6; devo fare una nicchia per il contatore del gas L cm.80 H cm.60 prof. cm. 25. Come proceder?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buonasera Sig.ra Marisa , dovremmo conoscere la tipologia del muro ( muratura portante o cemento armato) data l’altezza del muro si presuppone comunque uno spessore alla base notevole .Comunque per l’esiguità della nicchia :
      – nel caso di muratura inserire un profilato HEA 100 L = cm 120 prima di aprire il vano nicchia, da posizionarsi al centro dei cm 25 murato con prodotti specifici MAPEI ;
      – nel caso di cemento armato eseguire una traccia L 120 H 20 inserire dei tondini da di acciaio DIAM. 12 ad aderenza migliorata saldati alle armature presenti ed effettuare una ripresa di getto con prodotti specifici tipo MAPEI , SOLAMENTE dopo che il prodotto è stagionato aprire la nicchia.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  • Giovanni scrive:

    salve, ho un’appartamento che al grezzo misura 287 cm e dovendo stare nelle misure del regolamento edilizio comunale (277 per abitabilità) devo posare l’impianto elettrico e idraulico a terra (termosifoni) per il bagno faccio uno scalino. Il massetto quanto dovrebbbe venire alto (spero il meno possibile? grazie mille

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Salve, non conoscendo il comune di ubicazione dell’immobile, a Roma l’abitabilità è cm 270, comunque cm 10 di spessore compreso lo spessore del pavimento vanno bene per avere cm 277. Se per sovrapposizioni degli impianti le tubazioni le vengono molto in superficie, stenda della rete zincata maglia cm 2×3 diam. mm2 (no rete eelettrosaldata)per massetti sulle parti interessate ed utilizzi un massetto speciale resistente a basso spessore nella vasta gamma Mapei.E’ sufficiente anche un centimetro a coprire le tubazioni anche se coibentate tipo quelle dei termosifoni.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • lorenzo scrive:

    Salve,

    il padre di mia moglie è unico possessore di un immbile dove abitano 4 famiglie.
    Solo il lastrico solare è stato da noi comprato con regolare atto notarile.
    Sfruttando il piano casa e la cubatura dell’immobile riusceremo a costruire sul lastrico solare un appartamento di circa 50 metri.
    Volevamo sapere se, al fine poi dell’eredità, sia necessaria una scrittura in cui il padre di mia molgie ci “doni” la cubatura del suo immobile.
    Il progetto di costruzione è già stato da lui firmato tutta la costruzione sarà da noi pagata

    saluti

    Lorenzo

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Il piano casa prevede “l’utilizzo delle cubature di altri immobili comuni nell’edificio” essendo il padre di sua moglie unico proprietario non ci sono impedimenti. Dal punto di vista legale in merito alle successioni dipende se sua moglie è figlia unica e quindi unica erede o se è in vita la madre , e che regime economico matrimoniale è in essere etc. Le consigliamo di parlare con un notaio. Quando una persona eredita per successione accetta pertinenze,diritti, servitù attive e passive etc. quindi anche la cubatura eventuale se la legislazione vigente lo consente.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • sergio benvenuti scrive:

    posso allacciare lo scarico della lavatrice alla colonna del WC ?
    ci sono accorgimenti particolari. Alla stessa colonna WC sono allacciati anche tutti gli altri scarichi: doccia, bidet, lavandino.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno, non sappiamo se l’impianto è in corso di realizzazione, in questo caso Le consigliamo di installare la scatola sifonata, non colleghi assolutamente lo scarico della lavatrice ad una tubazione che ha esito nela scatola sifonata. Utilizzi una tubazione del diametro del 40 con esito diretto verso il bocchettone del wc. Installi un rubinetto diretto per l’apetura e chiusura dell’acqua di carico della lavatrice ed il relativo sifoncino per l’allaccio dello scarico della lavatrice stessa. Per la parte elettrica colleghi la spina ad una presa schuko comandata da un interruttore bipolare.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • Lorenzo scrive:

    Salve,

    grazie per la risposta.
    Mia moglie ha due fratelli che vivono nello stesso immobile. La nostra paura era quella che in una possibile contestazione (i rapporti fra loro sono tesi) ci cadesse anche questa cubatura che il padre di mia moglie gentilmente ci dona e dunque anche l’appartamento in essere.
    La madre di mia moglie è in vita, ma l”unico possessore dell’immobile è il marito.
    Complimenti per l’interessante servizio

    Lorenzo

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Grazie a Lei Sig. Lorenzo, consulti un notaio o direttamente un legale esperto di donazioni e successioni onde proprio evitare “cause” future, purtroppo le donazioni pur essendo fiscalmente meno onerose sono contestabili da altri aventi diritto ,esclusi dalla donazione stessa.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • Andrea Ferro scrive:

    Salve, ho un problema di umidità in una cantina che è stata ristrutturata per diventare un appartamento. la vernice inizia a cadere in basso, ma non sono presenti muffe. Vorrei sapere come risolvere il problema in modo permanente e rendere meno umido e più isolato l’edificio.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno Sig. Andrea, dato che il “problema” è interessante e necessita di una relazione dettagliata , Le risponderemo nei prossimi giorni pubblicando un redazionale nella ns. PAGINA NEWS “notizie utili & fai da te” .

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • Giorgia scrive:

    Salve, per cortesia aiutatemi.Abbiamo la pavimentazione comune del cortile condominiale, rovinato dal gelo/sale ecc di quest’inverno. il condominio ha 5 anni. Il costruttore è obbligato ad aggiustare la pavimentazione, dato che si è già rovinata molto? come possiamo fare per far eseguire al + presto la riparazione? siamo disperati… grazie infinite cordiali saluti Giorgia da Piacenza

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno, non avendo potuto vedere foto od effettuare un sopralluogo Le indichiamo comunque la procedura che andrebbe eseguita :
      – se siete un condominio verficare se avete una polizza assicurativa che copre i danni subiti per eventi naturali eccezionali;
      – incarico ad un tecnico abilitato per sopralluogo al fine di rilevare entità danni “gravi” o “non gravi” , cause probabili, responsabilità . Relazione/perizia che indichi se i danni sono riconducibili a negligenza costruttiva e rientrano nella garanzia postuma dei dieci anni;
      – contattare il costruttore e discutere insieme la Vs. relazione, e chiedere se è in essere una polizza assicurativa di responsabilità postuma sui lavori eseguiti;
      – nel caso la relazione/perizia imputasse responsabilità al costruttore, contattate un avvocato al fine di, prima MEDIARE con il costruttore sulla situazione ed eventualmente andare per le vie legali in tribunale;
      – se in tutto ciò esiste un pericolo di sicurezza per le persone e/o eventuali danni ad altre parti strutturali dell’edificio, la prima cosa da fare è mettere al corrente le istituzioni competenti Polizia Municipale e Vigili del Fuoco.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • paolo scrive:

    Buongiorno. In pillole.In casa mia alzo un divisorio ( 6 mq ) in mattoni ( 9 fori ). Artigiano intonaca con ” intonaco tradizionale ” nei sacchi da 25 kg ( 5 pz), Finitura con taloccia poi per rendere liscio, calce precedentemente messa a bagno. Ora si stacca tutta la calce. La ditta fornitrice dice che bisognava lisciare con un suo prodotto specifico. Sulla confezione ( letto bene ) non c’erano indicazioni o controindicazioni in merito. Ripeto ” INTONACO TRADIZONALE ” a base di calce e cemento. Chi ha ” sbagliato ” ?
    Anticipatamente Vi ringrazio

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buonasera Sig. Paolo, i prodotti premiscelati hanno si una scadenza ma il loro deterioramento è naturale ossia la calce e cemento all’aria e all’umidità iniziano un processo chimico che li rende inutilizzabili.
      Pertanto verificherei, con l’ausilio di un esperto TERZO , se la tecnica costruttiva è stata rispettata :

      – posa forati con giunti alternati ed ammorsature sulle pareti d’ambito;
      – sbruffatura con sabbia e cemento di tutta la supeficie in laterizio da intonacare;
      – attaccatura di primo strato di malta di calce e cemento grezzo tipo MM30 FASSA-BORTOLO e staggiato
      – attaccatura di 2° strato più fino di malta di calce e cemento TIPO KC1 della FASSA-BORTOLO staggiato;
      – LISCIATURA FINALE con malta finissima STUCCO ROMANO grassello di calce o tipo ZL25 della FASSA-BORTOLO.
      Tenga presente che tra uno strato e l’altro è necessaria una stagionatura minima e bisogna rispettare i dosaggi di acqua indicati nelle schede tecniche, per evitare ritiri eccessivi o rendere ridotte le capacità meccaniche dei prodotti .

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • fabrizio scrive:

    Vorrei proteggere un piano lavoro in peperino di circa ml 5 di lunghezza per un metro di larghezza con una lastra di plastica traspartente che ne consenta comunque la visione. Che tipo di materiale posso usare tenendo conto che deve avere una notevole resistenza al calore (tipo pentole appena tolte dal fuoco) ed antigraffio? Il piano in questione non ha una superficie omogenea anche di qualche centimetro, quindi occorre una plastica rigida o duttile che segue le notevoli imperfezioni del piano? Al momento non posso inviare foto. Grazie

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  • Emanuele scrive:

    Ho ristrutturato i vecchio fienile di mio nonno materno adibendolo a residenza principale.Nonostante abbia sanato le fondamenta con cemento sotto muro e ridossando lo stesso con malta idrofuga e guaine apposite per evitare il diretto contatto con la terra,ho un grave problema di umidità di risalita su tutta la parete a nord (9 metri).Mi è stato consigliato di usare “MURO ASCIUTTO ” della Saratoga.Essendo che il muro è costituito da pietra NON porosa, quindi con fuga NON regolare e non potendo forare da ambo i lati della parete,in caso di foratura diretta su una pietra il prodotto funziona lo stesso?Avete quache consiglio,anche per evventuali altri prodotti che potrei utilizzare?grazie.Cordiali saluti Emanuele.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno e grazie del contatto.
      La soluzione MURO ASCIUTTO è senza dubbio molto efficace, ma deve essere applicato su muratura assorbente e fughe di malta applicazione direttamente sulla pietra non porosa è inutile, deve applicare MURO ASCIUTTO saratoga solo sui ricorsi di malta:
      Comunque , dati gli accorgimenti presi e descritti, sarebbe necessario un sopralluogo tecnico per valutare la situazione vedere se si fosse in presenza di infiltrazioni di acqua anche esterna all edificio e prendere le necessarie contromisure. Contatti un tecnico di zona o anche noi se è in provincia di Roma via mail.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • simone scrive:

    Buongiorno, ho da sostituire una ringhiera con un muretto che si abbini allo stile della mia casa. Volevo alcune idee x soluzioni.
    La ringhiera è davanti ad una portafinestra ed arriverebbe in altezza alla tramezza della suddetta portafinestra. L’altezza del muretto dovrebbe essere la stessa ma vorrei qualche idea x evitare che il muretto fosse chiuso del tutto. Esteticamente non mi piace. (magari qualche fessura?…)
    Ho un’immagine da allegarvi ma non ho capito bene come si fa ad allegare un’immagine in questi messaggi. Se qualcuno mi può aiutare, grazie.
    Simone

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno, vada in CONTATTI pagina del sito ed invii una mail con allegata la foto.
      grazie

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • maria chiara scrive:

    ho alcune crepe nell’intradosso solaio in una vecchia casa ………..si stacca l’intonaco .esiste un prodotto idoneo per un immediato ripristino fai da te?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno, esistono dei prodotti di primarie case tipo MAPEI-SIKA che possono consolidare gli intonaci , prodotti da dare a pennello o spruzzo ma il problema è che se la fase di distacco è iniziata e sono presenti evidenti crepe e fessurazioni, comunque queste vanno allargate, stesa una rete in fibra e stuccate con il rischio che ampie porzioni si staccchino ugualmente. Il prodotto può consolidare la malta ma non riattacarla al solaio.La soluzione più economica, senza aver visionato il problema è controsoffittare con il cartongesso a ridosso dell intonaco anche con la struttura minima di cm 2 + lo spessore del pannello di cm 1 , perderà soltanto cm 3 ( a parte eventuali dislivelli) di altezza.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • maurizio scrive:

    Devo sostituire una piccola verandina (2 mq) di copertura su una parte di balcone, per la quale negli anni ’80 era stata pagata, dal precedente proprietario, l’oblazione per la relativa sanatoria. (La questione è tra l’altro menzionata nell’atto di compravendita).
    Il fabbro a cui mi sono rivolto intende relizzare un muretto perimetrale di circa 1 mt di altezza sul quale appoggiare la rimanente struttura della veranda (finestre e tetto). Vi sono particolari controindicazioni o il tutto rientra nella manutenzione ordinaria??

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buonasera, grazie per il contatto.
      Deve presentare una DIA al municipio di competenza, naturalmente deve allegare la concessione in sanatoria relativa all’abuso originario, in quanto trattasi di manutenzione straordinaria.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • Maurizio scrive:

    Grazie per la tempestiva risposta. In caso di sostituzione della veranda senza apportare modifiche rispetto a quella preesistente, occorre sempre una DIA??

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  • giovanni scrive:

    O un muro esterno di un casale esposto nord dove l.acqua piovana mi sfalda l.intonaco interno della casa cosa posso mettere su parete esterna

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno, può realizzare il sistema denominato “cappotto” sono dei pannelli isolanti da incollare di spessore variabile secondo le necessità, quindi viene stesa una rete in fibra ed eseguita una rasatura, tinteggiatura finale con pittura minerale. Per lo spessore si faccia fare il calcolo dal rivenditore che ha sulla scheda tecnica del prodotto le tabelle relative alle specifiche trasmittanze termiche.Se ha possibiltà ed il problema è di notevole intesità può anche insieme al “cappoto” esterno realizzare una controparete interna in cartongesso inserendo tra il muro ed il pannello Hydro verde della lana di roccia.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • alessandro scrive:

    Salve avrei bisogno di un consiglio:vorrei fare una rasatura su dei muri controterra di cemento armato per poi pitturarli per renderli decenti. I muri sono di nuova costruzione ed io abito in montagna quindi neve e gelo sono abbondanti. Cosa potrei usare e come posso farlo? Grazie

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno , per effettuare un ottimo lavoro professionale dovrà utilizzare dei prodotti Mapei tipo “planitop” o “mapefinish hd” a seconda del tipo di superficie della parete, la scelta la dovrà concordare con il posatore dopo sopralluogo e leggendo con attenzione le schede tecniche mapei che troverà facilmente su internet. Tenga presente che sono prodotti ottimi ma di prezzo. Se invece vuole realizzare un intervento economico, potrà pulire la parete ed eliminare le sbavature, stuccare i buchi o le irregolarità maggiori con mapegrout della mapei e tinteggiare il tutto con prodotti minerali traspiranti.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • Patrizia scrive:

    Abbiamo levato moquette dal muro di una palestra, è rimasta la colla, visto che la superficie è molto ampia,
    anziché levare la colla, è possibile applicare sul muro una finitura rasante per rendere liscio il muro e poi imbiancare?
    per favore un consiglio , sopratutto il più economico e il più veloce

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno e grazie per il contatto, puoi rasare l’intera superficie con un prodotto della mapei NIVORAPID “rasatura cementizia tissotropica da mm 1 a mm 20” previa mano di PRIMER G sempre della mapei successivamente pitturare. Non saperndo se è un lavoro fai da te , altra soluzione forse anche più economica è realizzare una controparete in cartongesso con struttura ridotta da mm 20 e pannello mm 15 , praticamente perdi soltanto circa cm. 4 perimetralmente , ma è un lavoro veloce e pulito, devi stuccare soltanto i giunti tra i pannelli e pitturare.
      Se hai dei dubbi scrivi ancora , non è un problema.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • marisa scrive:

    Buongiorno, ho ristrutturato da poco la mia casa lasciando a vista i soffitti antichi con travi e traversie in legno e mezza in cotto dopo averlo fatto sabbiare . Il problema e che però continuano a cadere polvere e calcinacci, credo dalle fessure, nnonostante l intervento della ditta che ha fatto i lavori che sostiene di aver messo del silicone nelle fessure più danneggiate. Cosa posso fare? Esiste un prodotto che posso dare al intera superficie x eliminare il problema o devo re intonacare il tutto? Grazie mille Marisa

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno Marisa, puoi utilizzare il prodotto francese PATE A BOIS che è una pasta in legno per sigillare e ricostruire anche legni pregiati. Se il problema sono la caduta di polveri di malta oramai inconsistente del vecchio riempimento tra la pavimentazione soprastante e la struttura del solaio in legno, sicuramente potresti con una macchina AIRLESS spruzzare un consolidante della MAPEI per suddetta malta . Dopo , ricostruire e sigillare le fessure citate con il prodotto succitato che puoi reperire in grandi magazzini tipo Leroy Merlin.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • dobbiamo ristrutturare un appartamento a bologna con spostamento della cucina .
    l’impresa che abbiamo contattato dice che si deve azare il pavimento di 10 cm per creare a pendenza.non esiste atra possibilità?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buonasera, grazie del contatto, se mi manda una mail o un fax con la piantina indicando la futura posizione della cucina Le faccio sapere al più presto.Vada in contatti del sito.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • Giovanni scrive:

    Buon giorno, mi chiamo Giovanni e abito in provincia di Torino, le sottopongo un quesito tecnico al quale trovo risposte non certissime fino ad ora:sto ristrutturando il locale interrato della mia abitazione;al posto della vecchia scala a chiocciola che accedeva al locale dal piano terra voglio costruire una scal in legno a due rampe.
    Il comune mi richiede il calcolo statico e la documentazione relativa secondo le disposizioni del DGR11-13058 del 19/01/2010 emanato dalla regione Piemonte.
    Sono obbligato a presentare questa documentazione?

    Grazie per la risposta.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • admin scrive:

      Buonasera, e grazie per averci interpellato.
      Dato che principalmente operiamo nel Lazio, abbiamo necessità di studiare dal punto di vista normativo la questione. Le daremo una risposta nel più breve tempo possibile.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • Simone scrive:

    Buongiorno vorrei una consulenza sulla costruzione di impianti di riscaldamento per il mio appartamento. Cordiali saluti

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno Simone, certamente. Nei “contatti” del sito troverete i nostri recapiti dove potrà esplicitare dettagliatamente la sua richiesta. Grazie.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • Francesco scrive:

    Salve, prima di tutto complimenti per il sito, vorrei sapere quale materiale è piü indicato per il sistema fognario… grazie mille

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  • Stefano scrive:

    Salve, avrei bisogno di una consulenza tecnica relativa però ad una questione territoriale.
    Vorremmo ristrutturare casa ed al tempo stesso frazionare l’immobile esistente in due unità distinte (che però si trova su terreno agricolo).
    E’ possibile ciò? L’immobile si trova a Roma.

    Grazie!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno, mi dovrebbe contattare o inviare dettagli maggiori.
      3737288637 –

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • diego scrive:

    salve dovrei ristrutturare casa rifacento impianti e tutti i massetti.
    vorrei sapere visto che farò delle contropareti in cartongesso per isolare le strutture vanno montate prima o dopo i massetti

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno, le strutture ossia le guide a terra per i montanti vanno fissate sul pavimento finito. Le consiglio di guardare nella pagina NEWS “consigli utili e fai da te” del sito c’è la foto e l’indicazione per non danneggiare il pavimento con gli stop di fissaggio. Questo nel caso uno in futuro volesse cambiare la ripartizione degli spazi.

      consulenza edile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • Lucio scrive:

    Buonasera, vorrei sapere il costo indicativo per la demolizione di un muro non portante spesso 10 cm e di 10 mq di superficie totale. Mi piacerebbe capire anche quanto risparmierei se fossi io ad occuparmi della maggior parte della demolizione/ smaltimento residui per poi far terminare le finiture di soffitto e pavimento ad un muratore. Sempre nella stessa stanza mi piacerebbe creare una porta che mi dia accesso a quella adiacente. In questo caso il muro è sempre non portante ma di 25 cm di spessore. Grazie infinite

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno,
      nell’edilizia concorrono diverse variabili per la determinazione del prezzo di una lavorazione comunque a Roma :
      – €/mq 20,00

      Cordiali saluti

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • luciano scrive:

    Devo rifare il tetto devo chiedere anche alla proprietà sotto di me

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Consulenza Edile
      Consulenza Edile scrive:

      Buongiorno,
      la copertura di un edificio è carico di tutti i proprietari sottostanti a questa.
      Se Lei si farà carico della spesa totalmente, in quanto i restanti proprietari non vogliono partecipare, conservi tutta la documentazione sia tecnica relativamente alla pratica che dovrà svolgere presso l’Ufficio Tecnico del suo Comune, sia fiscale delle fatture relative ai pagamenti alla ditta che le eseguirà il lavoro.
      Potrà sempre un domani far valere le spese sostenute come compensazione di eventuali altre spese di manutenzione che al momento interesseranno gli altri proprietari.

      Cordiali saluti

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  • SABRINA scrive:

    Oggetto: muffa e isolamento termico

    Abito in un appartamento in una palazzina di inizio anni ’80. Pareti con intercapedine di circa 10 cm mal isolata.
    Appartamento all’ultimo piano, soletta del sottotetto con isolamento in lana di roccia ormai del tutto sfatta.
    Nella congiunzione fra parete esterna e soffitto del lato esposto a nord – nord est, abbiamo problemi di fioritura di muffa per lo più di facile eliminazione con candeggina o con prodotti appositi.
    In una delle stanze, invece, nel lato più a nord, la muffa è ormai fiorita in modo invasivo su tutta l’altezza della parete e si sta diffondendo sul soffitto (sempre però circoscritto nella zona angolare). A questa parete abbiamo addossato un armadio a muro (staccato di qualche cm dalla parete per far circolare l’aria) che temo contribuisca comunque alla fioritura della muffa. Inoltre questo locale risulta essere molto freddo in inverno, con una notevole dispersione di calore, tanto che nelle notti arrivano ad esserci anche solo 16 gradi nonostante il riscaldamento acceso fino a tardi. Dai lati dell’armadio si sente chiaramente girare aria molto fredda.
    Questa primavera è già previsto un intervento di sistemazione del tetto con sostituzione del materiale isolante sulla soletta. Questo dovrebbe risolvere in parte il problema.
    Stiamo però valutando di fare un isolamento interno delle pareti di questa stanza. Il cappotto esterno è escluso, il cappotto interno però rischierebbe di rubare troppi centimetri in un locale di per se già non troppo ampio.
    Ho letto del Depron 6 o 9 mm. Da quanto leggo, con un po’ di impegno, potrebbe essere posato anche da noi.
    Sono consapevole che non otterremmo un risultato ottimale visto il basso spessore, ma vorrei sapere se secondo voi è sufficiente per risolvere almeno il problema della muffa e della sensazione di aria fredda.
    In alternativa quale sistema potrei utilizzare che non mi “rubi” più di 2-3 cm massimo?
    Scusate la prolissità e grazie per l’attenzione
    Sabrina Cortesi
    Lecco

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  • Emanuele scrive:

    Salve vorrei sapere quale materiale è migliore per risanamento, il mapegrout o Geoactive Top B525 della fassa bortolo .
    Grazie

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  • Emanuele scrive:

    Salve vorrei sapere la qualità del prodotto tra mapegrout e b 525 della fassa bortolo

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  • BIANCA scrive:

    volevo maggiori info su servizio sopralluogo,grazie

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tecnocasa
Edil Maragg